V lift

DI COSA SI TRATTA?

DI UN ASSOLUTA NOVITA' che eseguo già da due anni, essendo stato tra i primi ad adottarla, e che sta ora diventando una metodica diffusa.
Semplice nell'esecuzione e così efficace e di soddisfazione per le pazienti. Attraverso un ago sottile si introducono sottocute dei fili riassorbibili a forma di V (da qui il nome) che hanno lo scopo di effettuare una biorivitalizzazione, ma compattando la pelle danno collateralmente anche un apprezzatissimo effetto lifting che si protrae per mesi.

INDICAZIONI

Tutti i casi di pelle invecchiata ed anelastica, quelli che già sono sottoposti a trttamento biorivitalizzante, e che collateralmente non disdegnerebbero un moderato effetto lifting. Quindi indicato per i trattamenti delle aree zigomatiche e temporali dove è più evidenete e gradito l'effetto lifting.

Ma l'indicazione più sensazionale è per quelle zone in cui non si è mai potuto fare nulla sia dal punto di vista medico che chirurgico, cioè l'interno delle cosce e delle braccia i rilassamenti cutanei del tronco.

TECNICHE

Si tratta di una metodica ambulatoriale molto semplice, previa anestesia topica se richiesto dal paziente, ma prevalentemente senza alcun altro provvedimento che non sia l'accurata preparazione e disinfezione della cute, si inseriscono sottocute dei sottili aghi (ce ne sono di varie misure a seconda delle dimensioni del filo da inserire, che verranno decisie in base alle necessità del paziente) che "depositano" il filo sottocute. A seconda del risultato che si vuole ottenere e delle condizioni dell'area da trattare verranno inseriti un certo numero di fili con orientamento varariabile. Estratti gli aghi si procede ad una nuova disinfezione della cute e tutto è finito.

RISULTATI

Subito dopo il posizionamentio dei fili si evidendia una sensazione di tensione delle zone trattate, sensazione che a volte si attenua nelle ore successive metre a volte permane, ma i risultati più evidenti si manifestano nell’arco di un mese circa. Grazie alla stimolazione della produzione di collagene ed elastina, la pelle appare più turgida, luminosa e compatta. Questa compattezza ne determina anche l'effetto tensivo che ha dato alla metodica l'attributo anglosassone di "Lift" in quanto la pelle, tendendosi tende a mitigare i cedimenti degli anni (tra l'altro determinati dalla diminuzione della produzione di collagene ed elastina).

Il risultato può essere incrementato con successivi posizionamenti di altri fili.

DURATA

Il risultato, ottenuto, può essere "rafforzato" da successivi posizionamenti di ulteriori "fili" anche orientati in modo differernte in modo da formare una "reticolazione" che rafforza l'effetto tensivo, e questo può avvenire anche a distanza di 1 o 2 mesi dall'impianto primario.

La durata del risultato ottenuto può variare tra i 6 e gli 8 mesi, ma con un risultato residuo comunque migliore di quello di partenza.