Prp

piastrine

PRP è l'acronimo di Platelet-Rich Plasma, plasma arricchito di piastrine, che viene utilizzato a scopo rigenerante sfruttando i fattori di crescita presenti nel proprio sangue. Si utilizza per rivitalizzare la cute, rallentare l'invecchiamento.

Il PRP accelera la proliferazione cellulare (specie di quelle staminali), favorendo i processi riparativi e la rivascolarizzazione della pelle, oltre alla sintesi di collagene. Trattandosi di un derivato del proprio sangue il trattamento è praticamente privo di effetti collaterali.

INDICAZIONI

Il trattamento a base di PRP può essere utilizzato per rigenerare e ringiovanire, la pelle di viso, collo, décolleté, mani, ma anche quella di addome e gambe.

TECNICHE

Si tratta di una metodica ambulatoriale che richiede circa 30-45 minuti. Si esegue un prelievo di sangue venoso. Le provette vengono immesse in una centrifuga che, in pochi minuti, separa le componenti del sangue e permette di ottenere il plasma ricco di piastrine (PRP), che arricchito ulteriormente con vitamine e attivatore viene iniettato sottocute con microiniezioni. Non è richiesta convalescenza: il paziente può riprendere immediatamente le attività abituali.

RISULTATI

Al momento dell'iniezione si ottiene subito un leggero “effetto filler” nelle zone interessate, ma i risultati più evidenti si manifestano nell’arco di un mese circa. Grazie alla stimolazione delle cellule di collagene ed elastina, la pelle appare più turgida, luminosa e compatta.

DURATA

Il risultato, che si manifesta progressivamente nel mese successivo al trattamento, può essere "rafforzato"  da un secondo trattamento eseguito dopo 2-3 mesi. Il protocollo può variare a seconda dello stato iniziale del paziente e dei risultati raggiunti.